Incentivi e agevolazioni fiscali

Partiamo da cosa vuol dire “rimuovere e bonificare l’amianto”.

Le soluzioni attuate per la rimozione dell’eternit devono rispettare con rigorosità i D.Lgs. 81/2008, D.Lgs 257/06, della L.257/92 e seguire le direttive tecniche del D.M. 6/9/94.

Inoltre, il decreto ministeriale del 6 settembre 1994 impone la Bonifica dell’amianto, in quanto l’amianto è una causa accertata di gravissime forme tumorali per l’uomo.

Con il patto di stabilità varato dallo stato e con il ritorno in auge fino alla fine del 2016 delle detrazioni fiscali potremmo prendere due piccioni con una fava e non solo eliminare il brutto e nocivo amianto ma potremmo anche installare anche un nuovo tetto e dei pannelli solari.

Come è possibile risparmiare?

Bonus Riqualificazione Energetica 65%

Gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici, realizzati su singole unità immobiliari o su parti comuni di edifici residenziali, e gli interventi antisismici su prime case ed edifici produttivi, godono di una detrazione fiscale del 65%. Lo sconto si applica sull’Irpef dovuta da chi sostiene le spese e si recupera in dieci rate annuali. Il tetto di spesa varia in funzione del tipo di intervento. L’agevolazione scade il 31 dicembre 2016.

Bonus Ristrutturazioni 50%

Per gli interventi di ristrutturazione edilizia, manutenzione straordinaria, recupero e risanamento conservativo, ricostruzione e ripristino, sul potrimonio edilizio esistente, e per gli interventi di manutenzione ordinaria solo quando interessano parti comuni degli edifici, è prevista una detrazione fiscale del 50%. Lo sconto si applica sull’Irpef dovuta da chi sostiene le spese e si recupera in dieci rate annuali. L’agevolazione scade il 31 dicembre 2016.

Bonus Riqualificazione Energetica 65%

Gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici, realizzati su singole unità immobiliari o su parti comuni di edifici residenziali, e gli interventi antisismici su prime case ed edifici produttivi, godono di una detrazione fiscale del 65%. Lo sconto si applica sull’Irpef dovuta da chi sostiene le spese e si recupera in dieci rate annuali. Il tetto di spesa varia in funzione del tipo di intervento. L’agevolazione scade il 31 dicembre 2016.

Bando Inail ISI 2015-2016

Rimuovere e Bonificare l’ Amianto o l’ Eternit, materiale pericoloso per l’ Ambiente e per le persone, significa Riqualificazione, non solo Edilizia ma anche Ambientale ed Energetica. Per il 2016 è una grande opportunità per tutte le Aziende che hanno ancora Amianto o Eternit negli ambienti di lavoro e sulle coperture, che concede un contributo a fondo perduto pari al 65% delle spese ammissibili fino ad un massimo di €130.000, per eliminare il rischio rappresentato da questo materiale nocivo per la salute.

Novità: Ecobonus rimozione amianto 50% (anche per le aziende)